Home Notizie Archivio 2013 Rockwell Automation: Stratix 5700
Rockwell Automation: Stratix 5700 Stampa
Scritto da Rodigari Mario   

14 Gennaio 2013

Rockwell Automation: Stratix 5700 è lo switch gestito Ethernet industriale per soluzioni midrange

Le funzionalità Ethernet rappresentano un elemento chiave dell'offerta di soluzioni midrange di Rockwell Automation, e lo switch Stratix 5700 è stato progettato proprio per offrire una serie estesa di funzionalità switch tramite l’integrazione semplificata nell’infrastruttura aziendale Sviluppato con tecnologia Cisco in un’ottica di convergenza della produzione, lo switch Ethernet gestito Stratix 5700 di Rockwell Automation facilita la condivisione di Ethernet/IP con tutta l’infrastruttura aziendale.

La convergenza può infatti aiutare persone, processi e tecnologie ad operare in modo coordinato per raggiungere livelli più elevati di prestazioni, trasformare le risorse in asset e cogliere nuove opportunità di competitività.

Disponibile in tre configurazioni a 6, 10 e 20 porte, ogni modello base di switch è dotato di doppi ingressi di alimentazione, allarmi di entrata e uscita, porta per console, slot SFP per fibra ottica (gli SFP monomodali e multimodali disponibili separatamente) e montaggio su guida DIN. Le opzioni includono: due porte Gigabit, flash card SD, supporto e rivestimento conformi a IEEE 1588. Temperatura operativa compresa tra -40 e +60°C. Gli strumenti di configurazione e monitoraggio sono stati pensati per rispondere alle esigenze sia del personale IT che di quello di produzione. Questi tool possono garantire un’integrazione sicura nella rete aziendale, e allo stesso tempo permettono una facile configurazione e diagnostica nell’ambito dell’ Architettura Integrata di Rockwell Automation.

Stratix 5700 offre molteplici vantaggi per chi opera in ambito produttivo e in quello IT, tra i quali: gestione e diagnostica sia in ambiente IT che in quello di controllo; semplice sostituzione di un dispositivo tramite scheda SD che mantiene la configurazione facilitando lo scambio; configurazioni di default per l'automazione industriale e dispositivi EtherNet /IP (Global e Smartports); funzionalità di sicurezza che aiutano a garantire che solo dispositivi, utenti e traffico autorizzati possano accedere e usare la rete; e infrastrutture di network correttamente dimensionate con hardware e software scalabili.

I dispositivi sono il risultato di quanto di meglio possono offrire meglio Rockwell Automation e Cisco. Da parte di Rockwell Automation gli utenti possono contare sull’integrazione completa (CIP) in Architettura Integrata; sulla configurazione tramite profili add-on di RSLogix 5000; sui tag predefiniti di Logix per la diagnostica e su FactoryTalk View Faceplate per il sistema di monitoraggio e allarme. Grazie a Cisco invece gli utenti possono contare sull'integrazione sicura con le reti aziendali, sulla familiarità con il sistema operativo Cisco Internet (IOS ), sull’architettura switch e sul switch set di funzionalità Cisco Catalyst e su comuni strumenti di sviluppo e gestione (Command Line Interface (CLI), Cisco Network Assistant (CNA) e Device Manager).

Ritorna all'Indice
Ultimo aggiornamento Lunedì 14 Gennaio 2013 19:55