Home Notizie Archivio 2013 CC-Link IE Energy
CC-Link IE Energy Stampa
Scritto da Administrator   

09 Gennaio 2013

CC-Link IE Energy, la rete con capacità di gestione energetica

Le nuove funzionalità consentono di monitorare con facilità il consumo energetico per singole macchine o singoli processi, sulle stesse reti che già sono utilizzate a fini di controllo generico CC-Link è una rete industriale aperta ad alte prestazioni in grado di gestire ad alta velocità sia dati di comando sia informativi, per garantire un'automazione della fabbrica e dei processi efficiente ed integrata. È disponibile in versione Fieldbus da 10 Mbps o nella versione Industrial Ethernet da 1 Gbps, CC-Link IE. Entrambe le versioni offrono un determinismo completo e supportano le nuove funzioni di gestione energetica.

Una fabbrica di produzione include molti dispositivi ad alto consumo energetico, molti dei quali costituiti da grandi carichi elettrici, come forni, nastri trasportatori o altri sistemi di meccanica pesante, che devono lavorare contemporaneamente per completare il processo di produzione. CC-Link IE Energy consente di monitorare tutti questi carichi individualmente e in tempo reale e quindi di ottimizzarli tutti. Senza di questa la raccolta dei dati da ciascun dispositivo sarebbe molto complicato. I responsabili di produzione potrebbero prendere in considerazione il solo consumo energetico complessivo, senza potersi focalizzare su una reale ottimizzazione di tutte le aree di una fabbrica. Facile da installare con solo un cavo di rete, CC-Link IE Energy controlla interi sistemi di produzione (passando le informazioni sulla produzione in tempo reale ai sistemi informatici di gestione aziendale). Le nuove capacità di CC-Link IE Energy aggiungono la funzione extra sulla stessa rete di monitoraggio ravvicinato e a basso costo del consumo energetico a livello del singolo dispositivo. Un controller collegato nella rete è quindi in grado di analizzare i dati in tempo reale e dare istruzioni di gestione energetica. Un esempio di tutto ciò potrebbe essere alterare lo stato di un dispositivo tra le modalità di accensione, spegnimento e standby in relazione alle tempistiche pianificate per il cambio di turno, le pause pranzo, ecc. Potrebbe inoltre spegnere i dispositivi o portarli in modalità di stand-by se non vengono utilizzati per un po’ di tempo. Un dispositivo come un bruciatore potrebbe essere regolato in modo che la sua temperatura possa sì scendere, quando inutilizzato, ma non fino al punto che, quando deve essere messo in funzione, la sua riattivazione causi ritardi di produzione.

Ritorna all'Indice
Ultimo aggiornamento Mercoledì 09 Gennaio 2013 22:12