Home Notizie Archivio 2013 Virtual Service Engineer di Rockwell Automation
Virtual Service Engineer di Rockwell Automation Stampa
Scritto da Rodigari Mario   

15 Febbraio 2013

Virtual Service Engineer di Rockwell Automation offre un supporto ai costruttori di macchine


Il nuovo servizio consente ai costruttori di macchine di connettersi in modo sicuro alle macchine installate presso i clienti al fine di incrementarne i tempi di attività, ottimizzarne le prestazioni e accelerare la risoluzione di eventuali problemi I costruttori di macchine che vogliono offrire ai propri clienti il vantaggio di un servizio di monitoraggio e risoluzione dei problemi da remoto, molto sicuro e che non richiede investimenti per infrastrutture onerose, oggi possono usufruire del nuovo servizio Virtual Support Engineer di Rockwell Automation.

Questa soluzione di monitoraggio a distanza è scalabile e conveniente e fornisce un accesso operativo e immediato che consente di identificare e risolvere i problemi tecnici, eseguire la manutenzione programmata e preventiva in modo proattivo, e monitorare le macchine installate per ottimizzarne le prestazioni.

"Nell’attuale mercato globale caratterizzato da elevata competitività, la capacità di offrire un supporto remoto ma estremamente sicuro, da qualsiasi parte del mondo e a prezzi concorrenziali, può rappresentare un elemento di differenziazione unico per i costruttori di macchine", dichiara Jon Furniss, Global Product Manager, Rockwell Automation "Il servizio Virtual Support Engineer offre una combinazione di prezzo e sicurezza unica nel suo genere. La possibilità di accedere in remoto consente ai costruttori di accertarsi che le loro attrezzature funzionino in modo ottimale in ogni momento, indipendentemente dalla loro ubicazione".

Grazie al servizio Virtual Support Engineer, i costruttori di macchine possono accedere ai loro asset in un ambiente altamente sicuro; infatti, mentre la maggior parte delle soluzioni sul mercato trasferiscono i dati in modo bidirezionale attraverso un firewall, il servizio Virtual Support Engineer si basa esclusivamente su comunicazioni IT di tipo outbound. Questo consente di prevenire virus, worm o altre minacce digitali legate al trasferimento dei dati inbound. La sicurezza è inoltre garantita da altre caratteristiche quali account di accesso registrati, audit trail accurati, registrazioni video e la possibilità per l'utente finale di concedere diritti di accesso dietro specifica richiesta.

"Per i costruttori di macchine, l'accesso remoto alle informazioni generate dalle macchine rappresenta un’opportunità significativa per migliorare il servizio, anche se in realtà i benefici potenziali sono ben maggiori. La possibilità di accedere e analizzare i dati macchina fornisce infatti indicazioni per costruire macchine sempre più efficienti ed efficaci ", afferma Craig Resnick, vice president of consulting presso ARC Advisory Group. "In passato, l'obiezione principale all’accesso in remoto da parte degli end user era legata a problemi di sicurezza. Il servizio Virtual Support Engineer aiuta a superare le perplessità relative ai problemi di sicurezza con una soluzione altamente sicura e al tempo stesso conveniente per i costruttori di macchine, siano essi grandi o piccoli".

I costruttori di macchine che utilizzano il servizio Virtual Support Engineer hanno accesso in tempo reale alle funzionalità di allarme che possono essere trasmesse, tramite SMS o e-mail, agli stessi costruttori, al cliente o al supporto tecnico applicativo remoto di Rockwell Automation. Collegandosi al server, tramite una semplice interfaccia grafica di configurazione di allarmi per i tag chiave e per gli indicatori di performance, i costruttori hanno la possibilità di prevenire e, in caso di problemi, fornire una rapida soluzione. Le funzionalità di allarme sono anche in grado di segnalare anomalie prima che si verifichino guasti alle apparecchiature, consentendo di intervenire tempestivamente, il tutto senza doversi recare sul posto. Inoltre, l'accesso ai dati relativi ad allarmi e ad informazioni analitiche possono aiutare a migliorare continuamente le prestazioni delle macchine.

Nelle situazioni di emergenza, il servizio Virtual Support Engineer notifica direttamente ai costruttori un guasto delle apparecchiature. Il sistema invia un segnale costante che indica lo stato di una macchina al Centro Servizi di Rockwell Automation. Se la connessione viene persa, Rockwell Automation informa immediatamente le parti in causa, che possono quindi risolvere il problema da qualsiasi luogo. Nella maggior parte dei casi la risoluzione dei problemi da remoto e le modifiche online effettuate attraverso il sistema sono risolutive, e questo si traduce per i costruttori delle macchine in un calo dei costi e dei tempi di spostamento e per i loro clienti in una riduzione al minimo dei tempi di fermo

Ritorna all'Indice
Ultimo aggiornamento Venerdì 15 Febbraio 2013 22:08