Home Notizie Archivio 2013 Software Maestro 2.0
Software Maestro 2.0 Stampa
Scritto da Rodigari Mario   

02 Febbraio 2013

Reverberi Enetec: Il software Maestro è in continuo miglioramento, grazie anche ai molti utilizzatori che contribuiscono allo sviluppo con le loro idee


Il software MAESTRO costituisce uno strumento integrato per la telegestione degli impianti di illuminazione; Ogni nuova versione è dotata di nuove funzionalità e vengono migliorate le prestazioni di quelle già esistenti. Dalla semplice lettura di dati, all’impostazione dei parametri di lavoro, al rilievo degli impianti e alla gestione della manutenzione: tutte le funzioni lavorano in sinergia per offrire un servizio completo, preciso e veloce.

MAESTRO 2.0 è il cuore del sistema di telegestione Opera per impianti di pubblica illuminazione. Oggi è ancora più veloce, più performante, più personalizzabile, più sicuro e più versatile.

L’innovativa e potente piattaforma Movicon X, basata su tecnologia XML e web services, garantisce all'utente potenzialità evolute per lo sviluppo di pagine web e nuove funzionalità: dal controllo delle sonde di luminanza di velo per le gallerie, alla gestione dei guasti a terra (sia a livello di quadro che del singolo punto luce), al totale controllo degli impianti in serie.

Ecco una panoramica delle nuove funzionalità introdotte con MAESTRO 2.0:

  • Maggiore velocità nell'uso, impiego di minori risorse hardware
  • Basato su tecnologia XML e Java, con potenzialità evolute per lo sviluppo di pagine web. La soluzione Web Client offre l'accesso e la visualizzazione di ogni progetto via web tramite qualsiasi browser e con qualsiasi sistema operativo.
  • Funzionalità di interfaccia con il software SAP, personalizzabile dall'utente, per l'invio degli eventi di allarme
  • Possibilità di installazione come servizio (utile nel caso di installazione su server) o come applicazione
  • Funzionalità di inoltro eventi di allarme in formato XML (configurabile)
  • Possibilità di schedulazione multipla nelle chiamate automatiche
  • Maggiore utilizzo dei dati rilevato dal telecontrollo ai fini della manutenzione preventiva
  • Potenziamento schede anagrafiche con gestione degli impianti in serie
  • Piena compatibilità con tutti i sistemi operativi Microsoft® attualmente in commercio, compreso Windows Vista®
  • Potenziamento della gestione utenti e delle policy di sicurezza
  • Gestione della sonda di luminanza di velo SDL-TC + LV per impianti in galleria con possibilità di personalizzazione dei parametri più importanti,  lettura dello storico misure e stato dei rinforzi
  • Telegestione dei regolatori Intelux NG attraverso il modulo DPS
  • Maggiore personalizzazione dei sinottici, con l'attribuzione delle variabili agli oggetti direttamente dall'utente, quadro per quadro
  • Implementazione di progetti figlio, personalizzabili dagli utenti in possesso di licenza di sviluppo MoviconX, che possono aggiungere parti di programma per interfacciarsi con PLC, altri sistemi di automazione e controllo, ecc., utilizzando i driver di comunicazione disponibili nello scada
  • Gestione del guasto a terra (anomalia, allarme, reset da remoto) per la singola lampada grazie al modulo LPC-EF
  • Possibilità di schedulazione dell'inoltro allarmi via sms ed e-mail (per quadro e per fasce orarie su base settimanale): ad ogni tecnico reperibile pervengono gli allarmi occorsi in una determinata fascia oraria, dai quadri di propria competenza
  • Gestione dell'allarme cessato (ogni evento viene "disattivato" quando cessa; questo da la possibilità, in certi casi, di conoscere anche i tempi effettivi di intervento dei tecnici)
  • Lettura della corrente di dispersione dell'impianto
  • Potenziamento report: aggiunto report accensione / spegnimenti, qualità comunicazione, stato rinforzi per le gallerie, ecc., con possibilità per l'utente di personalizzazione del logo aziendale
  • Azioni diversificate, in caso di allarme di soglia, per soglie superiori e soglie inferiori
  • Gestione dell'invio degli SMS direttamente dal quadro (il Maestro consente di impostare i tre numeri destinatari e di abilitare i vari allarmi all'invio degli SMS dal quadro)
  • Possibilità di impostare un fitro temporizzatore per gli allarmi, attivabile per singolo ingresso digitale (es.: l'allarme della mancanza di tensione di rete arriva solo se manca per più di n minuti, per evitare che il tecnico intervenga e il problema nel frattempo si sia risolto.

Tipi di installazione:

  • Stand alone: su singolo PC attrezzato per la comunicazione in campo: minimo 1 modem, massimo 5 modem, 1 porta per modbus e scheda di rete gestite contemporaneamente.
  • Server/client: il server gestisce la comunicazione e contiene i dati: i client si connettono attraverso la rete aziendale o internet, utilizzando la medesima base dati e gli stessi canali di comunicazione.
Ritorna all'Indice
Ultimo aggiornamento Sabato 02 Febbraio 2013 09:48