Home Notizie Archivio 2012 MapleSim Connector di B&R Automation
MapleSim Connector di B&R Automation PDF Stampa
Scritto da Rodigari Mario   

23 Dicembre 2012

Tempi di sviluppo ridotti con MapleSim Connector per B&R Automation Studio

La nuova soluzione di Maplesoft permette agli ingegneri di integrare in B&R Automation Studio i modelli a elevate prestazioni di sistemi fisici multi dominio

MapleSim Connector per B&R Automation Studio è il risultato di una partnership fra Maplesoft e B&R, pensata per riunire i prodotti di entrambe le aziende e permettere agli ingegneri di ridurre i tempi e gli sforzi nella realizzazione di simulazioni hardware-in-the-loop e nello sviluppo di controllori.

MapleSim è un tool avanzato di modellazione fisica e simulazione, che applica tecniche di calcolo moderne per ridurre i tempi di sviluppo e l'analisi dei modelli stessi, producendo simulazioni veloci e ad alta affidabilità. B&R Automation Studio è un tool integrato di sviluppo in ambito ingegneristico, che permette di riunire in un unico ambiente le fasi di controllo, azionamento, comunicazione e visualizzazione classiche di un progetto di sviluppo.

La connessione fra i due prodotti permette di sviluppare e ottimizzare in maniera rapida modelli di sistemi ingegneristici complessi, grazie all'intuitivo ambiente di modellazione fisica MapleSim, che permette la conversione automatica dei modelli realizzati in codice da includere poi in B&R Automation Studio.

Il codice del modello è totalmente ottimizzato per la simulazione real-time ad alta velocità, e permette quindi agli ingegneri di ottenere le prestazioni richieste per il collaudo hardware, software e operator-in-the-loop senza sacrificarne la precisione.

“Gli ingegneri possono risparmiare tempo significativo determinando le proprietà del loro apparato tramite la modellazione a livello di sistema prima di costruirne un prototipo fisico”, afferma Laurent Bernardin, vicepresidente esecutivo dell' R&D in Maplesoft. “Con la modellazione a livello di sistema, gli ingegneri possono affinare il progetto dei singoli elementi fino al comportamento desiderato, senza il rischio di effetti collaterali imprevisti in altre parti del sistema”.

“Questa partnership offre ai nostri clienti molti benefici reali”, afferma Kurt Zehetleitner, direttore tecnico per il software di automazione in B&R. “Utilizzando MapleSim e il MapleSim Connector per B&R Automation Studio, gli ingegneri dell'automazione possono ridurre nettamente il tempo che dedicano allo sviluppo e all'analisi dei loro modelli, con la possibilità di risparmiare, in alcuni casi, mesi di lavoro. Infatti, i modelli risultanti dalla simulazione MapleSim possono essere utilizzati direttamente in simulazioni hardware-in-the-loop. Con modelli più accurati nella fase di collaudo, sono necessari quindi prototipi fisici meno costosi. Inoltre, la progettazione e l'ottimizzazione del controllore possono cominciare in MapleSim per poi essere portate avanti nei test hardware-in-the-loop con B&R Automation Studio a livello di plc”.

Ritorna all'Indice

 

22 Dicembre 2012

ServiTecno: modulo AutoSave iFIX

La nuova versione di MDT AutoSave dispone di un supporto potenziato per Proficy iFIX di GE Intelligent Platforms che le consente di operare direttamente con il software iFIX per offrire sia un ambiente interattivo, sia un monitoraggio in background

ServiTecno, azienda specializzata nella fornitura di software e sistemi per applicazioni in ambito industriale e distributore italiano dei prodotti software della famiglia Proficy per l’automazione, il controllo e la business intelligence, rende disponibile sul mercato italiano di una nuova versione di MDT AutoSave, con maggiori funzionalità. Dispone, infatti, di un supporto potenziato per Proficy iFIX di GE Intelligent Platforms che le consente di operare direttamente con il software iFIX per offrire sia un ambiente interattivo, sia un monitoraggio in background, risultando in tal modo una completa soluzione di change management. Il modulo AutoSave iFIX è un complemento del sistema AutoSave, comprensivo del client che è installato su ciascuna workstation utente, di un server di AutoSave che agisce come centro principale di controllo per coordinare tutte le attività di programmazione relative a variazioni e memorizza i file di progetti di PLC, e di un agente che fornisce efficienza di elaborazione distribuita per il server.Il modulo AutoSave iFIX offre un accesso sicuro ai programmi: l’interfaccia del client AutoSave consente agli utenti di accedere alle funzioni di AutoSave tramite login e password. In questo modo il server AutoSave determina il livello di accesso ai vari folder, ai programmi abilitati per l’utente e al client PC. AutoSave fornisce audit trail e tracking storico sulle attività e gli aggiornamenti. Quando si richiede un programma via AutoSave, il file diventa locked ed indica chi ha in carico il file bloccato. Il sistema nega l’accesso ad altri mentre il programma è in uso. Quando l’utente completa l’editing e salva le variazioni, AutoSave predispone una nota di revisione, crea una nuova copia corrente, archivia la precedente copia corrente come ascendente (ancestor) numerato e rende disponibile il programma. In fase di upload, AutoSave comunica con l’ applicazione di iFIX attiva per acquisire i file dal server SCADA, ne effettua il back up, quindi comprime tutti i file di progetto e li salva sul server, creando una nuova copia corrente. In fase di download, il file zip dell’ intero progetto viene passato al server SCADA. L’agent iFIX di AutoSave estrae i file ed interagisce con l’applicazione iFIX attiva per effettuare il ripristino dei file. Una nuova copia corrente viene definita sul server AutoSave. Il modulo AutoSave per iFIX consente di effettuare confronti schedulati di gruppi di progetti configurati. Usando l’ agent per effettuare upload e confronto, AutoSave può comparare la copia di server SCADA alla copia corrente o confrontare la copia corrente a una versione selezionata/master copy. Inoltre, il modulo supporta la funzione AutoUpdate che abilita AutoSave ad aggiornare il server con una nuova current copy se si determina che quella esistente è differente rispetto al device. Il report riassume le differenze e fornisce link alle differenze individuali. Un’ e-mail di notifica può essere inviata automaticamente ad utenti selezionati quando vengono effettuati un confronto o delle variazioni. Il modulo AutoSave iFIX viene aggiornato man mano che le nuove release di Proficy iFIX sono rilasciate.
Ultimo aggiornamento Domenica 23 Dicembre 2012 17:28