Home Notizie Archivio 2012 Servo azionamento LXM 62
Servo azionamento LXM 62 PDF Stampa
Scritto da Rodigari Mario   

17 Novembre 2012

Schneider Electric aggiornato il servo azionamento LXM 62

Schneider Electric ha rinnovato un componente chiave della sua collaudata tecnologia PacDrive M, portando la serie di servoazionamenti integrati ILM 62 all’ultima generazione di soluzioni PacDrive 3. Questi prodotti, insieme ai servoazionamenti della serie Lexium LXM 62, sviluppano un concetto di automazione multi asse, con unità dotate di software reciprocamente compatibili che possono essere avviate dagli stessi alimentatori centralizzati.

I servoazionamenti integrati sono sempre stati un componente chiave della tecnologia PacDrive, tanto da contribuire in maniera significativa al suo successo. Hanno permesso di raffinare ed applicare anche a drive elettronici il concetto di modularità tipico dei software per la costruzione di macchine.

PacDrive 3, invece, è la nuova generazione di questa tecnologia logic motion di grande successo e comprende un’offerta completa di soluzioni adatte alle diverse esigenze. Dal mono asse al multi asse, permette la gestione completamente automatizzata e a costi convenienti.

Su questa base, i servoazionamenti integrati Lexium ILM 62 e i servoazionamenti per armadio di controllo della serie LXM 62 condividono un unico concetto di sviluppo di soluzioni multi asse. I servomoduli, disponibili sempre con misure di flangia di 70, 100 e 140 mm, sono azionati dallo stesso alimentatore centrale, così come i drive singoli e doppi della serie LXM 62.

I servomoduli ILM 62 consentono enormi risparmi in termini di riduzione della lunghezza dei cavi necessari e dei tempi di installazione. Cavi ibridi collegano contemporaneamente il bus di azionamento dal controller al bus DC che lega l’armadio di controllo con i servomoduli montati a bordo macchina. Gli stessi cavi ibridi possono essere utilizzati con scatole di distribuzione per creare strutture lineari e ad albero, oppure un mix delle due varianti.

Un’altra innovazione introdotta nella serie ILM 62 è il modulo di connessione per collegare la prima scatola di distribuzione di una rete di ILM 62 ad un alimentatore. I cavi per il bus DC, l’alimentazione elettrica a 24V e il cavo di messa a terra sono collocati sul fronte dell’alimentatore, che adesso è anche un componente del sistema LXM 62 multi asse.

Moduli di identiche dimensioni integrati nella configurazione seriale (alimentatore, motore e modulo di connessione) si connettono attivando uno slide di connessione rapida frontale. Il modulo quindi trasmette i segnali all’unità successiva.

Lo scopo del modulo di connessione è consolidare le serie ILM 62 e LXM 62 in una tecnologia totalmente integrata che possa essere collegata al medesimo alimentatore: una possibilità in grado di realizzare anche configurazioni miste.

Come nella precedente gamma di tecnologie, i drive ILM prevedono la possibilità di aggiungere moduli opzionali all’elettronica di azionamento per ampliare le funzionalità I/O. Il modulo I/O sfrutta il bus motion per collegare fino a 16 sensori o attuatori con il controller per ogni drive, attraverso moduli I/O della serie DIO. Questa funzionalità è l’ideale in quelle situazioni in cui la comunicazione con i sensori e gli attuatori deve essere posizionata vicino al motore perché non richiede costosi accoppiatori di bus con terminali.

Ritorna all'Indice

 

09 Novembre 2012

Pilz: Nuovo Bollettino Ufficiale relativo alla Direttiva Macchine

Nell'edizione del Bollettino Ufficiale UE 2012/C 256/01, pubblicata il 24 agosto 2012, vengono elencate alcune nuove Norme armonizzate.

Il 24 agosto 2012 la Commissione Europea ha pubblicato un nuovo Bollettino Ufficiale sulla Direttiva Macchine. Il Bollettino include un elenco aggiornato delle Norme armonizzate secondo la Direttiva Macchine 2006/42/CE e i relativi riferimenti.

Il nuovo elenco sostituisce il precedente 2012/C 159-01 ed è stato pubblicato con il numero 2012/C 256/01.

 

Download:

Bollettino Ufficiale dell'Unione Europea 2012/C 256/01

Ultimo aggiornamento Domenica 18 Novembre 2012 09:52