Home Notizie Archivio 2012 RFU630 Sick
RFU630 Sick PDF Stampa
Scritto da Rodigari Mario   

09 Novembre 2012

RFU630 Sick: il nuovo sistema intelligente UHF-RFID per l’automazione

Il nuovo RFU630 è un dispositivo compatto con antenna integrata per la lettura e scrittura dei TAG UHF: Le sue caratteristiche lo rendono ideale per risolvere le applicazioni di automazione industriale (ad esempio l’identificazione o gestione di componenti d’automobili) e nell’ambito della logistica (ad esempio identificazione bancali). Il rilevamento simultaneo di gruppi di transponder passivi è reso possibile dai protocolli di anticollisione supportando gli standard EPCglobal e ISO 18000-6. Il dispositivo è presentato nelle due varianti per il mercato europeo e quello americano.

Il sistema di lettura/scrittura RFU630 è la soluzione ideale per identificare i transponder associati alle merci in impianti di produzione, su nastri trasportatori o in applicazioni stazionarie in aree di presa o centri di distribuzione. Il design compatto rende l’RFU630 facilmente installabile anche in spazi molto ridotti.

La configurazione del dispositivo si avvale del software SOPAS, comune a tutti i dispositivi

SICK per l’identificazione. Inoltre è possibile inserire degli script specifici all’interno del dispositivo per assolvere i compiti propri dell’applicazione. Possono essere collegate fino a tre antenne esterne, che si aggiungono all’antenna integrata nel dispositivo. Gli ingressi digitali possono essere configurati per particolari azioni di controllo, come ad esempio l’accensione del dispositivo all’oscuramento di una fotocellula. Allo stesso modo le uscite digitali possono essere associate a particolari eventi logici per pilotare direttamente degli attuatori oppure per ottenere la diagnostica di lettura.

RFU630 fa parte della piattaforma SICK IDPro, che lo accomuna in termini di interfacce agli scanner barcode o alle camere per il Datamatrix, garantendo delle porte di comunicazione host su base Ethernet, RS232/422/485, CAN, CANOpen, e offrendo in aggiunta per la parametrizzazione una interfaccia USB. Per sfruttare bus di campo non integrati nel dispositivo, come ad esempio Profibus ed EtherCAT, è possibile utilizzare degli appositi moduli esterni comuni anche agli altri dispositivi per l’identificazione.

Il dispositivo RFU630 offre la possibilità di filtrare i dati e consente la libera formattazione della stringa trasmessa, in modo da semplificarne l’integrazione in sistemi complessi sfruttando l’intelligenza del dispositivo senza necessitare di un PC o un PLC.

Approccio modulare per le esigenze future Il suo approccio modulare rende RFU630 compatibile ad operare nella stessa rete con altri dispositivi della piattaforma IDPro consentendo la coesistenza di differenti tecnologie (codice a barre e simbologie 2D) con accessori e protocolli di comunicazione comuni. Con un semplice aggiornamento firmware, il dispositivo si ripromette di rimanere al passo con i tempi ed aumentare progressivamente il numero di funzionalità supportate.


Ritorna all'Indice

 

09 Novembre 2012

Pilz: Nuovo Bollettino Ufficiale relativo alla Direttiva Macchine

Nell'edizione del Bollettino Ufficiale UE 2012/C 256/01, pubblicata il 24 agosto 2012, vengono elencate alcune nuove Norme armonizzate.

Il 24 agosto 2012 la Commissione Europea ha pubblicato un nuovo Bollettino Ufficiale sulla Direttiva Macchine. Il Bollettino include un elenco aggiornato delle Norme armonizzate secondo la Direttiva Macchine 2006/42/CE e i relativi riferimenti.

Il nuovo elenco sostituisce il precedente 2012/C 159-01 ed è stato pubblicato con il numero 2012/C 256/01.

 

Download:

Bollettino Ufficiale dell'Unione Europea 2012/C 256/01

Ultimo aggiornamento Domenica 11 Novembre 2012 15:14