Home Notizie Archivio 2012 Danfoss: Compressori a velocità variabile
Danfoss: Compressori a velocità variabile PDF Stampa
Scritto da Rodigari Mario   

31 ottobre 2012

Danfoss lancia la seconda generazione di compressori  a velocità variabile per applicazioni commerciali

Il nuovo compressore scroll con inverter VZH sposa la grande esperienza Danfoss nella progettazione di inverter, compressori e sistemi prequalificati con un'efficienza avanzata e diverse possibilità di modulazione della capacità grazie a nuove funzionalità.

La gamma VZH, da 13 a 26 TR, offre la più alta capacità di raffreddamento con un singolo compressore inverter ermetico. Danfoss è il fornitore della più ampia gamma di compressori con inverter per il condizionamento dell'aria attualmente disponibile sul mercato.

 

Perché una seconda generazione di compressori a velocità variabile?

 

Uno degli obiettivi di Danfoss è offrire soluzioni efficienti ed affidabili per dare impulso all'innovazione e alla differenziazione, affrontando allo stesso tempo le sfide climatiche ed energetiche.

La velocità variabile è la soluzione migliore per fornire livelli di efficienza e prestazioni necessarie per i diversi climi e le condizioni di carico parziale in svariate applicazioni nel campo della climatizzazione, fra cui: VRF, unità di trattamento dell'aria, chiller, rooftop, sistemi a due blocchi autonomi e unità di raffreddamento per IT e di processo.

La tecnologia inverter fornisce ulteriori importanti vantaggi, come un controllo preciso della temperatura, fondamentale per il raffreddamento delle apparecchiature IT, processi industriali o la gestione dei livelli di umidità in edifici quali musei, biblioteche, ecc.

La seconda generazione di soluzioni con inverter Danfoss si spinge ora al di là della semplice efficienza energetica: l'ottimizzazione dei diversi rapporti di pressione e dei motori a magneti permanenti è il fattore che maggiormente contribuisce a questi livelli di performance.

Livelli di prestazioni senza precedenti

Test e calcoli hanno dimostrato che con il compressore con inverter VZH è possibile ottenere un risparmio energetico di oltre il 30% (rispetto a un'unità dotata di compressore fisso o meccanicamente modulante).

Rispetto alle configurazioni tandem, invece, è possibile ottenere un risparmio energetico annuo di circa il 10-15%, indipendentemente dalle condizioni climatiche.

Diversi aspetti del design del compressore consentono prestazioni avanzate:

- ottimizzazione con diversi rapporti di pressione

- tecnologia con motore a magnete permanente

- modulazione della capacità

- predisposizione per manifold

Due gamme ottimizzate per diversi rapporti di compressione:

Il design del compressore scroll è ottimizzato per un determinato rapporto di pressione. L'efficienza isoentropica di un compressore scroll raggiunge il massimo livello al rapporto di pressione previsto per la macchina. Quando un compressore funziona al di sotto di questo rapporto di pressione previsto, si verificano perdite dovute a sovracompressione (il gas di scarico è a una pressione superiore alla pressione di condensazione) o a riflusso (il gas di scarico è al di sotto della pressione di condensazione). Quindi la scelta del rapporto di pressione corretto, quando si utilizza un compressore scroll, è determinante per l'efficienza dell'impianto.

Il VZH offre due rapporti di pressione preimpostati per ottimizzare l'efficienza dell'impianto in base all'applicazione:

Rapporto di pressione elevato – principalmente per i chiller A/W

Rapporto di pressione basso – principalmente per le unità A/A (rooftop) e chiller W/W

La pressione corretta deve essere selezionata tenendo conto del rapporto di pressione dell'unità nel suo luogo di funzionamento principale per ottenere la migliore efficienza annuale.

Motore a magnete permanente

Il confronto fra l'efficienza di un motore asincrono e di uno sincrono indica istantaneamente i grandi vantaggi ottenuti con la tecnologia del motore a magnete permanente, con:

Uniforme efficienza del motore in funzione sempre superiore al 92%, anche a carico parziale. Ciò comporta un minore consumo di energia.

Il liquido di raffreddamento non si surriscalda: il motore è più efficiente, trasferisce meno calore al refrigerante, aumentando così l'efficienza della compressione.

Time-to-market più breve

Uno dei vantaggi esclusivi della tecnologia a inverter di Danfoss è il cosiddetto pacchetto prequalificato, con il compressore e l'inverter già ottimizzati per una compatibilità perfetta. Questa soluzione  agevola le operazioni dei produttori, con un grande risparmio di tempo nello sviluppo dell'unità e la messa a punto di un impianto più robusto e affidabile. Si tratta inoltre di una soluzione più sicura per i tecnici che si occupano delle specifiche e gli utenti finali, i quali avranno a disposizione un prodotto completamente testato e comprovato, progettato fin dall'inizio come una una soluzione dedicata.

Capacità estesa

In configurazione tandem, la gamma dei compressori VZH può conseguire fino a 52 TR per il raffreddamento di un edificio di 2.000 m². Danfoss offre ai clienti un design manifold brevettato per ottimizzare prestazioni e costi. L'inverter modula la capacità di raffreddamento dal 100% al 25% con un singolo compressore, e dal 100% fino a quasi il 10% nelle configurazioni tandem, una soluzione particolarmente idonea per una varietà di applicazioni gravose, che prevedono carichi parziali ridotti.

Ritorna all'Indice
Ultimo aggiornamento Mercoledì 31 Ottobre 2012 21:00