Home Notizie Archivio 2012 Controllo da remoto delle gru
Controllo da remoto delle gru PDF Stampa
Scritto da Rodigari Mario   

19 Ottobre 2012

I sistemi ABB per il controllo da remoto delle gru STS

Il controllo da remoto delle gru da sollevamento aumenta la produttività e le ergonomie della postazione di lavoro nei due terminal container di Maasvlakte (NL); saranno le prime gru in Europa a operare senza un manovratore a bordo

 

ABB, il gruppo leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione, si è aggiudicata di recente un ordine dai due più importanti terminal container APM Terminals e Rotterdam World gateway (RWG) per i sistemi di automazione di due nuove gru STS (ship-to-shore). La fornitura ABB consentirà il controllo delle gru da remoto senza la presenza di un manovratore di bordo, per l’efficienza complessiva delle operazioni.

 

Le due nuove strutture, operative dal 2014 a Rotterdam, Maasvlakte, saranno i primi due terminal in Europa a operare mediante il controllo da remoto delle gru STS e il Terminal APM sarà effettivamente il primo al mondo in cui le gru non disporranno di cabina di manovra.

“Questi progetti evidenziano la necessità di una gestione rapida ed efficace, in termini di costi, dei container; inoltre le ultime tecnologie nel campo dell’automazione possono essere impiegate per incrementare drasticamente l’efficienza in risposta ai più alti requisiti di produzione”, ha dichiarato Veli-Matti Reinikkala, responsabile della divisione Process Automation di ABB.

Il controllo da remoto delle gru incrementa la produttività complessiva e le ergonomie della postazione di lavoro per gli operatori. I nuovi terminal APM e RWG di Rotterdam sono progettati per servire le più grandi navi porta container che richiedono altezze di oltre 50 metri. Con il sistema ABB per il controllo da remoto, gli operatori lavorano dalla sala di controllo situata nell’edificio del terminal, da cui supervisionano le gru. Questo migliorerà l’ergonomia della postazione di lavoro e ridurrà lo stress degli operatori alla schiena e al collo.

Gli operatori controllano il movimento delle gru grazie a delle telecamere di bordo che spesso offrono delle angolazioni visive migliori di quella in cabina. Con l’aggiunta delle informazioni di controllo del sistema di automazione, la performance complessiva dell’operatore migliora.

Con l’operatore a bordo, l’accelerazione e la decelerazione della gru è limitata. Senza l’operatore invece la gru è più veloce e i tempi di rampa sono più rapidi. Questo permette cicli più brevi per scaricare interi carichi dalle navi cargo.

Il sistema ABB automatizza la correzione del movimento della gru per garantire accuratezza e velocità. Senza l’operatore si possono correggere delle manovre più rischiose riducendo quindi ulteriormente i tempi di scarico e garantendo una migliore produttività.

Nel corso degli anni, ABB ha fornito automazione e sistemi elettrici a quasi 400 gru da piazzale (RMG, RTG, ARMG) e a circa 600 gru da sollevamento STS. Grazie ai recenti progetti acquisiti, la tecnologia ABB per il controllo da remoto delle gru ha avuto un effetto dirompente nel mercato. La prima gru STS controllata da remoto fu messa in commercio dal Dicembre 2010 a Panama, dove ABB lavorò in stretta collaborazione con la Manzanillo International Terminal (MIT) per sviluppare la tecnologia di controllo remoto delle gru STS.

Ritorna all'Indice
Ultimo aggiornamento Domenica 11 Novembre 2012 15:36