Home Notizie Archivio 2012 Parco eolico offshore di Anholt
Parco eolico offshore di Anholt PDF Stampa
Scritto da Rodigari Mario   

29 settembre 2012

La Danimarca avvia la prima turbina del gigantesco parco eolico offshore di Anholt

L'utility statale danese Dong Energy Danese ha messo in esercizio la prima turbina eolica di Anholt, che dovrebbe diventare il più grande parco eolico offshore della Danimarca, un gigante da ben 400 megawatt: Entro il 2020 l’eolico fornirà il 50% dell’energia elettrica al Paese. Il parco eolico, che si trova al largo dell'isola di Anholt,  nel Kattegat tra la Danimarca e Svezia, è formato da 111 turbine Siemens, da  3,6 MW ciascuna. La Dong Energy non ha rivelato il costo del progetto, ma le stime sono circa 10 miliardi di corone danesi (1,74 miliardi di dollari). La Dong Energy, che  produce petrolio, gas ed elettricità, possiede il 50% dell'impianto eolico offshore ed è l'operatore di Anholt, mentre i fondi pensionistici Pension Denmark e Pka hanno rispettivamente il 30 e il 20% delle quote, acquistate nel marzo 2011, appoggiando così sostanziosamente il progetto della Dong Energy, portando così nuovi tipi di investitori nei progetti di energia eolica offshore. Entro un anno il gigantesco parco eolico offshore di Anholt verrà terminato e  fornirà energia sufficiente per 400.000 famiglie, pari al 4% del consumo energetico della Danimarca. La Danimarca è già leader mondiale dell'energia eolica con circa un quarto della sua energia elettrica prodotta da impianti eolici, ma punta a coprire entro il 2020 la metà dei suoi fabbisogni di energia con impianti eolici, inoltre il governo di sinistra danese (con il consenso dell'opposizione di destra) vuole ottenere il 30% del suo consumo totale di energia da fonti rinnovabili entro il 2020 e Dog Energy sottolinea che «Anholt darà un contributo significativo per questi obiettivi».

Ritorna all'Indice
Ultimo aggiornamento Sabato 29 Settembre 2012 09:21