Home Notizie Archivio 2012 Quindici anni di Kaspersky
Quindici anni di Kaspersky PDF Stampa
Scritto da Rodigari Mario   

10 Agosto 2012

Quindici anni di minacce riassunti da Kaspersky

Nata nel 1997, la società russa festeggia il decennio e mezzo di attività e la crescita di un business che oggi conta 200mila aziende clienti. E stila la cronistoria degli attacchi informatici più pericolosi del quindicennio: da Brain, il primo virus per Pc creato nel 1986 e diffuso tramite floppy disk, ai danni causati nel 2012 da Flame.

Non solo una storia di successo, ma lo specchio di uno scenario IT mutato e ampliatosi negli anni: Kaspersky Lab, oggi il più grande operatore privato nel campo della sicurezza informatica, festeggia il primo quindicennio di attività e una crescita costante del proprio business, parallela all’aumento della diffusione del Pc tra l’utenza domestica. Ma anche – purtroppo – all’evoluzione numerica e qualitativa degli attacchi opera del cybercrimine.

Nata nel 1997 con uno staff di 20 dipendenti, oggi la società ne conta 2.400, operanti in quasi 200 Paesi del mondo, al servizio di una clientela di 300 milioni di utenti (fra cui 200mila aziende). Quanto basta per concedersi un momento autocelebrativo e far affermare a Eugene Kaspersky, Ceo e cofondatore della compagnia: “Quindici anni nello stesso business è un periodo di tempo molto lungo. Mi piace quello che faccio e lavoro bene con il mio team”.

“Oggi – prosegue l’amministratore delegato – è sempre più importante cooperare per far fronte alle minacce digitali. I recenti attacchi come Stuxnet, Duqu e Flame, minacce di carattere militare e terroristico, hanno dimostrato quanto siano vulnerabili le infrastrutture IT”.

I tre episodi citati, casi eclatanti degli ultimi tre anni, sono solo l’ultimo tassello di un’evoluzione incessante, quella dello scenario cybercriminale: il 2010 è stato scosso da  Stuxnet, un attacco mirato su Scada (Supervisory Control and Data Acquisition); il 2011 da Duqu, un sofisticato trojan che raccoglie le informazioni sulle utenze colpite; il 2012 da Flame, un programma nocivo utilizzato come arma informatica per colpire soggetti presenti in diversi Paesi.

Ritorno all'Indice
Ultimo aggiornamento Sabato 11 Agosto 2012 17:11