Home Notizie Archivio 2012 Impianti più sicuri grazie alle soluzioni Norman
Impianti più sicuri grazie alle soluzioni Norman PDF Stampa
Scritto da Rodigari Mario   

10 Agosto 2012

Impianti più sicuri grazie alle soluzioni Norman

La sicurezza dei sistemi di automazione e controllo utilizzati negli impianti produttivi o nelle infrastrutture è oggi più che mai un tema attuale e critico per garantire continuità di funzionamento agli impianti e quindi continuità di business

Da oltre 10 anni ServiTecno parla di cyber-security nel mondo dei sistemi industriali: da allora sono stati fatti passi avanti nel creare una cultura della sicurezza in ambito industriale, requisito fondamentale affinché vi sia tra gli addetti ai lavori consapevolezza dei rischi e vengano prese decisioni adeguate a protezione degli impianti.

Minacce recenti quali Stuxnet e Duqu hanno contribuito a rendere evidente che anche i sistemi di controllo e telecontrollo devono essere oggetto di azioni di cyber security: se attaccati, possono procurare danni ingenti, fermando aziende industriali e impianti di produzione, centri logistici, infrastrutture.

A questo riguardo ServiTecno, oltre alle sue attività e prodotti per Control System Protection; nelle scorse settimane ha effettuato alcuni test su Norman Scada Protection (NSP), la soluzione sviluppata dalla multinazionale della sicurezza informatica Norman Data Security Systems.

Difendersi dai rischi informatici sui sistemi che gestiscono impianti e infrastrutture critiche non è facile: servono molta attenzione, tanti controlli fisici e logici e prodotti specifici in grado di individuare Stuxnet anche ‘dormiente’ e distruggerlo appena accenna a palesarsi. NSP va ancora oltre: puntando sulla prevenzione è in grado di impedire che il pericoloso malware entri nei sistemi di controllo attraverso le pendrive.

La soluzione Norman Scada Protection viene installata a livello di perimetro della rete ed evita che i sistemi ICS (Industrial Control Systems, sistemi di controllo computerizzati) vengano infettati dal trasferimento di codici maligni sulla rete. I computer ICS vengono inoltre protetti dai dispositivi di memorizzazione portatili privi di protezione, solitamente usati dal personale di servizio. NSP fornisce una soluzione che consente di mettere al sicuro tutti i dispositivi portatili che possono quindi essere utilizzati in tutta sicurezza con i sistemi Scada.

“Raccomandiamo sempre a chi disegna e utilizza reti e sistemi di automazione, controllo e telecontrollo di prevedere adeguata protezione contro i rischi informatici: spesso reti e sistemi di fabbrica non sono messi in sicurezza e gli strumenti classici del mondo dell’IT Enterprise possono non essere efficaci su bus e reti industriali” afferma Enzo M. Tieghi, Amministratore Delegato di ServiTecno, autore di diversi lavori sul tema Cyber-Security Industriale ed impegnato attivamente come esperto AIIC (Associazione Italiana Infrastrutture Critiche). “Per questo motivo, abbiamo con interesse aderito alla richiesta di Norman di effettuare alcuni test dei loro dispositivi, messi in rete e utilizzati insieme coi nostri prodotti software Scada iFix e Proficy Historian: i risultati sono stati assolutamente positivi”.

“Reti di fabbrica e sistemi Scada oggi non sono protetti in modo sufficiente contro gli APT (Advanced Persistent Threat); la nostra soluzione permette di difendersi da queste minacce senza dover modificare l’infrastruttura informatica della rete di produzione con il vantaggio di una semplice e veloce implementazione e un’immediata protezione dell’impianto stesso” commenta il Country Manager di Norman per l’italia, Mauro Salvau.

Ritorno all'Indice
Ultimo aggiornamento Sabato 11 Agosto 2012 17:11