Home Notizie Archivio 2012 Superati gli obiettivi di sostenibilità
Superati gli obiettivi di sostenibilità PDF Stampa
Scritto da Rodigari Mario   

03 Giugno 2012

Siemens: Superati gli obiettivi di sostenibilità

Siemens supera significativamente i propri obiettivi di sostenibilità nel 2011. Dal Bilancio sulla sostenibilità aziendale 2011 emerge che la società ha ridotto le proprie emissioni di CO2 del 22% rispetto all’esercizio fiscale 2006 su base comparativa. L’obiettivo fissato era del 20%.
Sempre rispetto all’anno fiscale 2006, Siemens ha ridotto il proprio consumo di acqua del 33%, oltrepassando positivamente il proprio obiettivo (anche in questo caso del 20%). “La sostenibilità è il nostro principio guida e leva fondamentale per una solida e costante crescita nei mercati internazionali,” ha dichiarato Barbara Kux, membro del Consiglio di Amministrazione di Siemens e Chief Sustainability Officer. “Il progresso in questo campo è stato davvero significativo sia sugli obiettivi esterni sia su quelli interni.”
La sostenibilità è la chiave fondamentale per il successo di Siemens nei mercati di tutto il mondo. Nell’anno fiscale 2011, la multinazionale ha generato un fatturato di 30 miliardi di euro con il solo Portfolio Ambientale, una cifra, questa, che equivale al 40% del fatturato complessivo dell’azienda, in aumento del 9% rispetto all’anno precedente. Siemens è ora uno dei più grandi fornitori al mondo di tecnologie ecofriendly. Entro la fine dell’esercizio fiscale 2014, la società intende raggiungere i 40 miliardi di euro di fatturato con il proprio Portfolio Ambientale di prodotti e soluzioni sostenibili grazie alle innovazioni e a una crescita sostenuta nell’area delle energie da fonti rinnovabili, per esempio.
Ma non solo. Siemens ha inoltre superato il proprio obiettivo di riduzione delle emissioni di gas serra dei propri clienti. La multinazionale aveva definito in 300 milioni di tonnellate l’obiettivo di riduzione delle emissioni di CO2 dei propri clienti entro la fine del 2011. Ad oggi, il risparmio complessivo è quantificato in 320 milioni di tonnellate, l’equivalente delle emissioni complessive di gas serra generate dalle città di Berlino, Dehli, Hong Kong, Istanbul, Londra, New York, Singapore e Tokyo. “Abbiamo ottenuto questo successo grazie allo straordinario lavoro svolto dai nostri collaboratori e dai nostri partner. Inoltre, le valutazioni positive degli osservatori esterni certificano ulteriormente che siamo sulla giusta strada,” ha concluso Barbara Kux. Nell’anno fiscale 2011, Siemens ha migliorato le sue performance confermandosi ancora la numero 1 nella categoria Diversified Industrials del Dow Jones Sustainability Index. La multinazionale ha vinto inoltre il German Sustainability Award 2011 per la propria strategia di sostenibilità.
Sostenibilità lungo l’intera catena del valore
Siemens ha implementato la propria strategia di sostenibilità lungo la sua intera catena del valore. Il Sustainability Report 2011 illustra questo traguardo con l’aiuto di tre casi di successo che mostrano come Siemens stia sensibilizzando i propri fornitori e partner rispetto al tema della sostenibilità, sia per quanto riguarda le attività di business sia verso i propri clienti. Sul fronte dei fornitori, Siemens coopera con l’azienda cinese CIMC, il più grande produttore al mondo di contenitori in acciaio inox, offrendo un servizio di consulenza per quanto riguarda l’ottimizzazione della produzione e dei processi.
Sul lato delle attività di business, l’ampliamento dello stabilimento di produzione di turbine a gas in Charlotte, North Carolina, ha definito nuovi standard di qualità, produttività, flessibilità e competitività. In questo nuovo impianto, Siemens produce la sua più potente turbina che detiene il record mondiale in efficienza, nel ciclo combinato. Lo stabilimento di produzione situato a Charlotte ha aperto circa 700 nuove posizioni lavorative in un territorio che sta affrontando una difficile crisi strutturale.
Sul versante dei clienti, Siemens ha sviluppato il nuovo treno ICx per l’operatore ferroviario tedesco Deutsche Bahn. Il treno ICx, che sta segnando nuovi standard di affidabilità, comfort e sostenibilità ambientale, consuma fino al 30% di energia in meno per posto a sedere rispetto ai suoi predecessori.

Ritorno all'Indice
e 2012
Desigo V5: Innovations from Siemens increase building efficiency
The Siemens Building Technologies Division has introduced version 5 of its Desigo building automation system. Its innovative products such as Total Room Automation as well as efficiency features, like RoomOptiControl and Eco Monitoring, give building operators and users an active role in energy management, leading to permanent reductions in energy and maintenance costs.
A state-of-the-art building automation system is always optimized for energy-efficient operation. However, these optimized settings may start to drift over time. One of the underlying causes is often a lack of transparency for users who simply don't know how the setpoint changes they make can impact energy consumption. This is particularly true for air-conditioned rooms which are also equipped with lighting and sun protection controls. The new version of Desigo keeps room users and building operators apprised of the building's efficiency status. Feedback to users is given using the innovative Green Leaf display, adapted to the expertise and control options of each user group. The system makes it possible to change settings if needed to restore optimal energy efficiency. A study by Technische Universität München (TUM) indicates that by actively involving operators and users in the energy management of a building, energy consumption can be reduced by up to 25% without affecting comfort.
Total Room Automation offers energy savings without reducing comfort
The open, programmable room automation range Desigo Total Room Automation (TRA) is a holistic solution encompassing the HVAC, lighting and shading disciplines. Desigo TRA uses an innovative efficience feature called RoomOptiControl. It automatically detects unnecessary energy consumption in the room and notifies users by changing the color of the Green Leaf icon on the QMX3 room control unit: If room operations are energy efficient, this icon is green. If settings made by a room user lead to unnecessary energy consumption, the icon turns red. To reset room control to energy efficient operation, the user simply presses the display and the Green Leaf icon returns to green.
Using BACnet/IP, PXC3 room automation stations—also part of the TRA package—are integrated seamlessly into the PX automation level with its primary systems (heating generators, HVAC main units and cooling generators). The primary systems are controlled directly through the demand signals from the rooms. This means that the primary systems are only turned on if needed and their operation is adjusted so it meets the room requirements without exceeding them. One room automation station can cover multiple rooms. TRA offers complete integration of KNX, DALI and EnOcean devices; existing or new sensors and actuators from Siemens can be incorporated as well.
Eco Monitoring to reduce energy consumption and wear
Eco Monitoring is another innovative efficiency feature of Desigo. It monitors ongoing operations of HVAC systems based on energy-related quality condition indicators such as readings from temperature, humidity and pressure sensors, runtime, switching behavior and operational performance of the systems. Should deviations from the target state, inefficient operations or increased energy consumption occur, the building operator is notified via the Green Leaf display on the Desigo Insight management station. Current and future international standards (such as EN 15323:2007) require such a feature in order to optimize building operations over the long term.
Desigo Eco Monitoring not only helps optimize energy consumption, it also reduces wear. Thanks to its dynamic behavior and timely reporting, the Eco Monitoring feature recognizes unfavorable system operations early on, allowing operators to intervene immediately before any negative impact occurs. If desired, operators can choose to be notified of unusual events via text messaging (SMS), fax or e-mail.
Expanded networking of the automation level
Starting with version 5, Desigo also offers expanded end-to-end networking of the automation level. Enhanced support for communications standards ensures efficient system integration. The PXC series of compact automation stations has a higher number of universal inputs/outputs, which makes them much more flexible. To protect existing investments, different device generations, such as PTM and TX I/O modules and RXC room controllers, can be used in parallel on the same PX automation station.

Ultimo aggiornamento Domenica 03 Giugno 2012 19:36