Home Notizie Archivio 2012 Rockwell Automation: Soluzioni di controllo scalabili
Rockwell Automation: Soluzioni di controllo scalabili PDF Stampa
Scritto da Rodigari Mario   

30 Aprile 2012

Rockwell Automation: Soluzioni di controllo scalabili

Rockwell Automation ha esteso il proprio portafoglio Integrated Architecture, arricchendolo di una serie di controllori scalabili PAC (Programmable Automation Controller) CompactLogix Allen-Bradley, di servoazionamenti compatti Kinetix, di I / O modulari e di terminali di visualizzazione PanelView Plus 6.
In questo modo, Rockwell Automation permette agli utenti di standardizzare le applicazioni su un’unica piattaforma di controllo, scalabile e economicamente vantaggiosa, avendo a disposizione funzionalità altamente prestazionali, come la maggior potenza dei processori, l’utilizzo di CIP motion integrato su EtherNet/IP, la sicurezza integrata, la connettività EtherNet/IP e gli strumenti di sviluppo riutilizzabili.
Con l’Architettura Integrata di Rockwell Automation i costruttori di macchine possono ridurre i costi e la complessità delle loro macchine, e allo stesso tempo disporre di un'offerta più competitiva e scalabile. In questo modo, anche gli utenti finali possono standardizzare e adottare un’unica e comune tecnologia, riducendo così il rischio di perdere la competenza tecnica necessaria al supporto delle piattaforme di controllo, in caso di alternanza del personale.
Le architetture tradizionali utilizzano infrastrutture di controllo separate per le varie discipline come sicurezza, motion e controllo di processo. L’Architettura Integrata con le sue soluzioni avanzate e scalabili, offre ai costruttori di macchine un’opportunità senza precedenti: la possibilità di disporre di un'unica piattaforma che utilizza un ambiente comune di programmazione e di configurazione delle applicazioni, indipendentemente dal tipo di applicazione da gestire o dalla complessità della macchina da costruire. Molti costruttori di macchine stanno sperimentando che la standardizzazione aiuta a migliorare sensibilmente la flessibilità di progettazione, permettendo di ampliare o ridimensionare rapidamente il sistema di controllo oppure di adattarlo a varie applicazioni per soddisfare una serie di bisogni e reagire al meglio alla variabilità della domanda di mercato.
L’integrazione della più recente tecnologia Logix nel formato CompactLogix, permette a Rockwell Automation di offrire a tutti i costruttori di macchine caratteristiche prestazionali, quali il CIP Motion su EtherNet/IP, sia per i servoazionamenti che per gli azionamenti in CA, ad un prezzo di gran lunga inferiore. Tutto ciò si traduce per gli utenti in una singola rete, un ambiente di sviluppo unico e una soluzione completa per il controllo assi integrato.
I benefici derivanti da questo tipo di approccio sono molteplici. I costruttori di macchine possono evitare di preoccuparsi delle lunghe procedure di selezione dei controlli e migliorare la capacità di risposta ai cambiamenti dei parametri di progettazione o alle crescenti esigenze applicative del cliente finale, e quindi dedicare più risorse ingegneristiche agli aspetti innovativi della macchina.
I costruttori di macchine che riescono ad orientare una buona parte dei propri clienti ad adottare un’unica piattaforma di controllo standardizzata possono ottimizzare al meglio i servizi di supporto e gli interventi di manutenzione. Inoltre, dato che i tecnici devono essere addestrati all’uso di una singola piattaforma, sono in grado di fornire un sostegno più mirato risparmiando sui costi complessivi di formazione. La disponibilità di un numero maggiore di tecnici e addetti esperti in una specifica architettura di controllo, migliora anche la coerenza e la qualità dell’assistenza ai clienti. Infine la standardizzazione su una singola piattaforma di controllo permette da un lato di ridurre le scorte di parti di ricambio e dall’altro di migliorarne la disponibilità complessiva. Questa estensione del catalogo che completa l’offerta di soluzioni della Architettura Integrata di Rockwell Automation include una serie di nuovi prodotti caratterizzati dalla stessa flessibilità, tempi di sviluppo ridotti e facilità d'uso dei sistemi di fascia alta.
Al centro di queste soluzioni avanzate ci sono le tre nuove piattaforme Allen-Bradley CompactLogix Programmable Automation Controller (PAC), L1, L2 e L3, che utilizzano lo stesso ambiente di configurazione, di networking e di visualizzazione di sistemi basati su ControlLogix.

La piattaforma L1 è disponibile in tre modelli, L16ER, 18ER e L18ERM. Il PAC L1 offre all'utente funzionalità di memoria estesa e dispositivi di controllo remoto che permettono all’utente di trovare una corrispondenza tra le proprie esigenze di automazione e un controllore ad alte prestazioni, mentre la variante ERM offre anche la possibilità di controllare due assi di CIP Motion su EtherNet / IP.
La serie L2 include altri tre modelli, L24ER-QB1B, L24ER-QBFC1B e L27ERM-QBFC1B. Sono dotati di una memoria più estesa rispetto alla serie L1, I/O integrati digitali ed analogici, maggiori funzionalità dei dispositivi remoti e, nel caso di L27ERM, della capacità di controllare fino a quattro assi di CIP Motion su EtherNet / IP.
Infine, la serie L3, che comprende sei modelli, L30ER, L30ERM, L30ER-NSE, L33ER, L33ERM e L36ERM, espande ulteriormente il portafoglio, offrendo una capacità di memoria ancora più grande della serie L2, una maggiore capacità di moduli I/O, un’aumentata capacità di gestione del dispositivo remoto e tre modelli che permettono di controllare 4, 8 e 16 assi di CIP Motion su EtherNet / IP.
Il software di progettazione e configurazione RSLogix 5000 fornisce un unico ambiente di sviluppo per tutto il sistema Architettura Integrata di Rockwell Automation, ivi compreso il portafoglio midrange di recente estensione. Questa vasta gamma di opzioni offre una serie di alternative che si adattano al meglio alle diverse applicazioni, mentre nuovi componenti consentono di ridurre significativamente il costo di implementazione di una soluzione di automazione.
A complemento della nuova gamma di PAC e RSLogix 5000 è disponibile una suite di dispositivi addizionali che prevedono la stessa scalabilità e interconnettività, sfruttando un unico ambiente operativo. Il nuovo servoazionamento Allen-Bradley Kinetix 350 con connettività EtherNet/IP semplifica l'architettura di rete eliminando la necessità di una rete distinta per il motion, fornendo prestazioni elevate e una soluzione di controllo assi economicamente conveniente. Le interfacce operatore PanelView Plus 6 e PanelView Plus Compact offrono un'integrazione avanzata con i controllori Logix minimizzando i costi.
Gli Switch Stratix 8000 basati su tecnologia Cisco forniscono un’elevata capacità di integrazione con le applicazioni IT, per semplificarne l'integrazione nelle infrastrutture aziendali. La tecnologia fornisce, inoltre, una stretta integrazione con i controllori Allen-Bradley Logix e gli strumenti di Architettura Integrata già noti a coloro che si occupano di automazione. Questo permette ai costruttori di macchine di integrare facilmente le proprie macchine agli impianti di produzione dei loro clienti e di offrire una migliore gestione e supporto remote.
ArmorBlock Dual Port EtherNet/IP Quick Connect aiuta a migliorare la flessibilità e l'efficienza del processo di produzione. Quick Connect è una funzionalità aggiuntiva di EtherNet/IP che permette un collegamento rapido tra il controllore e il modulo ArmorBlock. Infine, dal punto di vista del prodotto, Allen-Bradley 1747-AENTR Ethernet Adapter aiuta a ridurre il tempo di migrazione dai controllori programmabili SLC ai PAC CompactLogix, sfruttando gli I/O e il cablaggio di campo esistenti. Gli strumenti di migrazione includono anche un toolkit, che consente di convertire facilmente le soluzioni esistenti e / o migrare dalle vecchie piattaforme a CompactLogix, utilizzando il cablaggio di campo esistente e senza variare l’ingombro nel quadro elettrico.
Oltre ad una gamma completa di prodotti per l’automazione, Rockwell Automation offre anche una serie di prodotti e strumenti meccatronici. Il portafoglio di progettazione meccatronica comprende il software Motion Analyzer 6.0, i servomotori rotativi con tecnologia "direct drive" Serie RDD, i servomotori lineari Serie LDC e LDL, i cilindri elettrici Serie MP e TL, gli attuatori lineari integrati della serie MP. Il portafoglio meccatronico di Rockwell Automation favorisce la collaborazione tra i tecnici e la riduzione dei tempi di sviluppo, fornendo un ambito comune in cui gli input di progettazione provenienti dai responsabili delle parti meccaniche, di controllo, del software e elettronico, possono essere più facilmente raccolti.
Completano l'offerta midrange una serie di strumenti e servizi che aiutano gli utenti a sfruttare appieno il potenziale della propria installazione. Gli strumenti di progettazione includono Drives and Motion Accelerator Toolkit (DMAT), che se usato in combinazione con Allen-Bradley Kinetix 350 integra una vasta gamma di strumenti di progettazione, compresi Accelerator Toolkit, Product Selections Toolbox e Sample Code Library.
Infine, la divisione Global Solutions and Services prevede una serie di opzioni di supporto che permettono agli utenti di scegliere il livello di servizio più adeguato agli obiettivi di business aziendali, alle capacità tecniche interne e al budget. Rockwell Automation dispone di uno dei portafogli più completi, con capacità di servizi che possono essere erogate a livello globale e che consente a Rockwell Automation di aiutare i propri clienti nel massimizzare i propri investimenti.
Prestazioni, scalabilità, integrazione del motion control e massima attenzione ai costi sono gli elementi principali che hanno portato a questa estensione dell’offerta. Gli utenti dispongono ora di una maggiore flessibilità per soddisfare i bisogni futuri. Il 'motore' centrale, cuore del nuovo controllore CompactLogix, è lo stesso delle applicazioni di fascia alta, I PAC ControlLogix Allen-Bradley, e questo consente agli utenti di migrare verso soluzioni di automazione e di motion più sofisticate, così come passare da una macchina di test di laboratorio o da una linea di produzione più piccola a una di maggiore capacità. Le possibilità sono davvero infinite.

Ritorno all'Indice
05 Aprile 2012
Desigo V5: Innovations from Siemens increase building efficiency
The Siemens Building Technologies Division has introduced version 5 of its Desigo building automation system. Its innovative products such as Total Room Automation as well as efficiency features, like RoomOptiControl and Eco Monitoring, give building operators and users an active role in energy management, leading to permanent reductions in energy and maintenance costs.
A state-of-the-art building automation system is always optimized for energy-efficient operation. However, these optimized settings may start to drift over time. One of the underlying causes is often a lack of transparency for users who simply don't know how the setpoint changes they make can impact energy consumption. This is particularly true for air-conditioned rooms which are also equipped with lighting and sun protection controls. The new version of Desigo keeps room users and building operators apprised of the building's efficiency status. Feedback to users is given using the innovative Green Leaf display, adapted to the expertise and control options of each user group. The system makes it possible to change settings if needed to restore optimal energy efficiency. A study by Technische Universität München (TUM) indicates that by actively involving operators and users in the energy management of a building, energy consumption can be reduced by up to 25% without affecting comfort.
Total Room Automation offers energy savings without reducing comfort
The open, programmable room automation range Desigo Total Room Automation (TRA) is a holistic solution encompassing the HVAC, lighting and shading disciplines. Desigo TRA uses an innovative efficience feature called RoomOptiControl. It automatically detects unnecessary energy consumption in the room and notifies users by changing the color of the Green Leaf icon on the QMX3 room control unit: If room operations are energy efficient, this icon is green. If settings made by a room user lead to unnecessary energy consumption, the icon turns red. To reset room control to energy efficient operation, the user simply presses the display and the Green Leaf icon returns to green.
Using BACnet/IP, PXC3 room automation stations—also part of the TRA package—are integrated seamlessly into the PX automation level with its primary systems (heating generators, HVAC main units and cooling generators). The primary systems are controlled directly through the demand signals from the rooms. This means that the primary systems are only turned on if needed and their operation is adjusted so it meets the room requirements without exceeding them. One room automation station can cover multiple rooms. TRA offers complete integration of KNX, DALI and EnOcean devices; existing or new sensors and actuators from Siemens can be incorporated as well.
Eco Monitoring to reduce energy consumption and wear
Eco Monitoring is another innovative efficiency feature of Desigo. It monitors ongoing operations of HVAC systems based on energy-related quality condition indicators such as readings from temperature, humidity and pressure sensors, runtime, switching behavior and operational performance of the systems. Should deviations from the target state, inefficient operations or increased energy consumption occur, the building operator is notified via the Green Leaf display on the Desigo Insight management station. Current and future international standards (such as EN 15323:2007) require such a feature in order to optimize building operations over the long term.
Desigo Eco Monitoring not only helps optimize energy consumption, it also reduces wear. Thanks to its dynamic behavior and timely reporting, the Eco Monitoring feature recognizes unfavorable system operations early on, allowing operators to intervene immediately before any negative impact occurs. If desired, operators can choose to be notified of unusual events via text messaging (SMS), fax or e-mail.
Expanded networking of the automation level
Starting with version 5, Desigo also offers expanded end-to-end networking of the automation level. Enhanced support for communications standards ensures efficient system integration. The PXC series of compact automation stations has a higher number of universal inputs/outputs, which makes them much more flexible. To protect existing investments, different device generations, such as PTM and TX I/O modules and RXC room controllers, can be used in parallel on the same PX automation station.

Ultimo aggiornamento Lunedì 30 Aprile 2012 16:43