Home Notizie Archivio 2012 Sicurezza macchine da Telemecanique
Sicurezza macchine da Telemecanique PDF Stampa
Scritto da Rodigari Mario   

27 marzo 2012

Nuovi moduli Preventa da Telemecanique per la Sicurezza macchine

Telemecanique Sensors, per rispondere alle esigenze di protezione degli operatori, che include anche prodotti conformi alle nuove norme SIL e PL.

Preventa™ XCS LF/LE per la protezione operatori su macchine potenzialmente pericolose
Preventa™ XCS LF/LE è  un nuovo interblocco compatto di sicurezza, per la protezione degli operatori su machine potenzialmente pericolose.
La nuova gamma XCLS è progettata per  proteggere gli operatori dai rischi derivanti dall’utilizzo di macchine ad elevate inerzia con lunghi tempi di arresto. Grazie al loro design robusto e resistente, i prodotti possono operare in ambienti difficili e resistere a urti meccanici e vibrazioni.  La testa del sensore può essere ruotata di 360° con step di 90°.
Preventa™ XCSL è disponibile sia in versione plastica che metallica, il che permette di trovare sempre la miglior soluzione su qualsiasi tipo di macchina.  Questo interblocco di sicurezza, realizzato con 4 o 6 contatti di sicurezza, è disponibile anche con fungo di emergenza incorporato (solo per versioni metalliche).
I nuovi XCSL sono completati da 2 o 3 contatti elettromagnete, due LEDs di segnalazione per una diagnostica immediata sullo stato del sensore, infine grazie ai terminali a molla si riducono i tempi di cablaggio.
Principali caratteristiche tecniche di Preventa™ XCSLF/LE:
- Dimensioni: 43,5 x 205 x 51 mm
- Forza di ritenuta dell’elettromagnete 1400N (versione in plastica) o 3000N (versione in metallo)
- 3 tipi di ingresso cavo disponibili: M20 x 1,5, ½” NPT, Pg13.5 o M23
- Versioni con connettore M23
- Tensioni di lavoro 24VDC/AC, 120VAC or 230VAC

Preventa XPS: gamma conforme alle nuove norme SIL e PIL
Con Preventa XPS Schneider Electric ha sviluppato nuove soluzioni per la gestione di funzioni di sicurezza delle macchine operatrici, con una gamma di moduli di sicurezza progettati e certificati in completa rispondenza alle nuove norme SIL e Performance Level ed alle normative ROHS, per la restrizione dell’uso di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche.
I prodotti permettono di adeguarsi alla totale trasformazione dovuta al ritiro a partire dal 31 dicembre 2011 della norma UNI EN 954-1, sostituita dalla UNI EN 13849-1: una norma con un approccio alla valutazione dei rischi non più deterministico ma probabilistico, e in cui il metodo di valutazione dei circuiti di sicurezza è il Performance Level,  che richiede un’analisi più approfondita da parte del progettista della macchina.    In parallelo si può utilizzare la norma CEI EN 62061  per classificare i circuiti con il metodo SIL;  la normativa  è stata pubblicata nel 2005 e  tratta  la sicurezza funzionale dei sistemi di comando e controllo elettrici, elettronici ed elettronici programmabili.
I nuovi moduli Preventa XPS sono disponibili con le morsettiere estraibili in versione a molla o a vite, per facilitare la manutenzione e diminuire i tempi di fermo macchina. Hanno un ingombro inferiore ed un look rinnovato rispetto alla gamma precedente,  le dimensioni di 22,5 mm consentono di ridurre gli spazi necessari alle sicurezze nel quadro elettrico.

Nuovi led di diagnostica permettono una maggior visibilità ed una più facile ricerca guasti sui circuiti di controllo esterni.
La gamma è composta dai prodotti:
- XPSAXE per arresto d’emergenza e protezione mobile con 3 uscite NO di sicurezza e 1 uscita NC di segnalazione
- XPSBCE per il comando a due mani, risponde al livello 3C in base alla EN 574
- XPSECME e XPSECPE per aumentare il numero di contatti d’uscita del modulo base, fino a 8 uscite di sicurezza in SIL 3
- XPSABV e XPSATR  per arresto d’emergenza e protezione mobile con uscita temporizzata (arresto in categoria 1 della EN 60204-1), fino a  3 uscite istantanee di sicurezza NO e 3 uscite temporizzate di sicurezza .

Ritorno all'Indice
Ultimo aggiornamento Martedì 27 Marzo 2012 19:20