Home Notizie Archivio 2012 Better Buildings Challenge di Obama
Better Buildings Challenge di Obama PDF Stampa
Scritto da Rodigari Mario   

15 Febbraio 2012

Schneider Electric partecipa al Better Buildings Challenge lanciato da Obama

L’azienda specializzata nella gestione globale dell’energia si impegnerà a ridurre fino al 25% l’utilizzo dell’energia nel settore industriale.
Schneider Electric annuncia la propria partecipazione all’iniziativa della Casa Bianca Better Buildings Challenge, con l’impegno di ridurre fino al 25% il consumo energetico negli edifici di sua proprietà, che includono 40 diversi impianti produttivi per una superficie totale di 830.000 mq.   L’iniziativa è stata lanciata dalla Casa Bianca nel febbraio 2011 e si rivolge ad amministratori delegati, rettori di università, leader politici, con l’obiettivo di creare posti di lavoro attraverso scelte che promuovono l’efficienza energetica.

“Questo programma è un grande esempio delle partnership fra pubblico e privato che possono guidare il paese verso un futuro più efficiente e sicuro - ha dichiarato Chris Curtis, CEO di Schneider Electric, Nord America - riduciamo l’utilizzo di energia e allo stesso tempo creiamo posti di lavoro con le nuove attività in campo ingegneristico e costruttivo necessarie per gestire attivamente i consumi energetici e ottenere risultati di eccellenza. E’ una iniziativa in cui vincono tutti”.
Schneider Electric si è impegnata ad ottenere un risparmio di energia del  2,5% per 10 anni, ed ha già utilizzato le proprie tecnologie (quali ad esempio l’architettura di gestione dell’energia EcoStruxure) per ridurre i propri consumi di oltre il 20%, con un risparmio che dal 2004 è stato di oltre 18 milioni di dollari. Il progetto pilota è un impianto produttivo che si trova a Smyrna (Tennessee),dove di recente è stata installato un campo solare che si estende su una superficie di 2,43 ettari e ha una potenza di 1 MW. E’ la prima installazione americana di questo livello e permette a Schneider Electric di sperimentare soluzioni per semplificare la gestione dei campi solari, fare ricerca, testare soluzioni per il settore delle energie rinnovabili. Utilizzando gli strumenti di gestione energetica Schneider Electric l’impianto ha ridotto del 35% i consumi; sono in corso le pratiche per ottenere la certificazione ISO 50001 e il certificato Superior Energy Performance a livello “gold”.
Schneider Electric è la sola ESCO coinvolta nell’iniziativa e sta applicando in modo pioneristico il modello dei Contratti di Rendimento Energetico, così che i risparmi energetici generati dai miglioramenti apportati all’efficienza degli edifici del Governo USA siano utilizzati per ripagare i costi di tali attività.  Per Better Building Challenge sono previsti 2 miliardi di dollari stanziati attraverso l’emissione di un Presidential Memorandum – destinati all’efficientamento degli edifici governativi; i risparmi energetici di lungo periodo che saranno ottenuti saranno usati per coprire i costi sostenuti, senza nessun impegno per i contribuenti.

Ritorno all'Indice
Ultimo aggiornamento Mercoledì 15 Febbraio 2012 21:18