Home Notizie Archivio 2012 L'elettrica piace davvero? Gli "smartisti" dicono sì
L'elettrica piace davvero? Gli "smartisti" dicono sì PDF Stampa
Scritto da Rodigari Mario   

29 Gennaio 2012

Da pionieri a Clienti: il progetto e-mobility con Enel

Ci credete davvero? Hanno risposto sì, in grande maggioranza, gli «smartisti» che hanno fatto da cavia al progetto e-mobility Italy promosso dal marchio glamour della Daimler e da Enel. I pionieri dell’auto zero emission sono pronti a trasformarsi in potenziali clienti, quando in primavera sbarcherà ufficialmente sul mercato la 3ª generazione Smart anche in versione Electric Drive.
È quanto emerge dall’esito del sondaggio (che ha coinvolto in un focus group i tester romani) presentato a Milano nel Quintegia Automotive Open, l'appuntamento dedicato agli operatori della distribuzione automobilistica. Giusto un paio di perplessità: «Vorremmo che fosse “green” anche l’energia che serve a ricaricare le batterie»; «Vorrei dover guardare meno l’indicatore dell’autonomia, ho già tanti problemi».

Il progetto Smart-Enel è ormai avanzatissimo. Partito nel dicembre 2008, ha coinvolto alcune città campione (tra le prime Roma e Pisa) e reclutato sul web i tester tra 2.120 candidati (ma oltre 38.500 sono stati i visitatori del sito e-mobility). Il 64% dei prescelti che hanno risposto al sondaggio si muove abitualmente in auto, il 66% percorre meno di 50 km al giorno, il 79% possiede un parcheggio privato o sul posto di lavoro (61%). Hanno raccontato la propria esperienza di electric driver dichiarandosi soddisfatti (anche per l’accesso alle zone a traffico limitato e il parcheggio libero nelle aree blu romane). Tutti hanno confermato che ripeterebbero l'esperienza manifestando una convinta sensibilità ambientale. Così si sono trasformati in potenziali acquirenti.
Intanto sono salite a 140 le Smart ED circolanti in Italia, Milano si è aggiunta alla lista delle città virtuose, in dicembre al MotorShow una vettura è stata consegnata al sindaco di Bologna e ai primi clienti del capoluogo emiliano. Enel annuncia di aver già installato oltre 100 punti di ricarica pubblici, con altri 80 in arrivo. La sperimentazione ha prodotto 17.000 ricariche, 67.000 kWh erogati e 82.200 kg di Co2 risparmiati.
«Abbiamo inaugurato una nuova era della mobilità», dicono i pionieri dell’auto elettrica sollecitati da Smart. Non resta che aspettare la versione finale della citycar ecologica: avrà 35 kW di potenza, batterie al litio tedesche, un’autonomia di 140 km, una velocità massima di 120 km l’ora. Serviranno 8 ore per la ricarica completa. E con la formula TuttoCompreso Enel offrirà agli electric driver soluzioni integrate, compresi noleggio e installazione di dispositivi per la ricarica domestica.

Ritorno all'Indice
Ultimo aggiornamento Domenica 29 Gennaio 2012 21:11